Flora batterica intestinale

Per _ _ _ si intende l’insieme degli organismi microscopici, costituito da lattobacilli, bifido-batteri, streptococchi, e altri microbi non patogeni, che convive – cioè continuamente vive prolifera e muore alla superficie del lume intestinale umano – contribuendo nei soggetti sani, in simbiosi con l’organismo, non solo alla produzione delle feci ma all’equilibrio dinamico di diverse funzioni biologiche quali: sintesi di vitamine, difesa contro i patogeni (mediante inibizione competitiva della loro crescita nel lume intestinale), modulazione delle difese immunitarie alla superficie mucosa intestinale, riduzione della produzione di gas intestinali; e altre funzioni complesse, tutte oggetto di studi collegati ad una migliore comprensione dei disturbi funzionali coloproctologici. Le condizioni di ‘normalità’ della _ _ _ sono tutt’ora difficili da definire, potendo le caratteristiche della microflora variare molto in aree differenti e in diverse condizioni sia fisiologiche dell’ospite che ambientali e di regime dietetico. I batteri intestinali possono essere considerati sia come ‘pericoli o rischi’, dal punto di vista delle loro capacità lesive (patogeni intestinali) che come ‘vantaggi’, per le provate potenzialità di apportare beneficio all’ospite (pro- e simbiosi). Sebbene, in generale, microorganismi siano distribuiti su tutto il tratto oro-gastrointestinale, la molto maggiore concentrazione microbica è provato che si trovi a livello colico. Infatti: il cavo orale ospita una complessa microflora anaerobica, il tratto digestivo superiore fino al digiuno una microflora con 100.000 colonie per ml. Nell’ileo la densità batterica è molto superiore, 100.000 e 100 milioni di batter per grammo di contenuto intestinale. Superata la valvola ileo-cecale, il numero di batteri aumenta fino a un milione di volte, raggiungendo concentrazioni comprese tra 1 e 10.000 miliardi di batteri per grammo di contenuto intestinale, e inoltre il rapporto tra anaerobi ed aerobi nel colon è cira: 1000:1.

  1. Cammarota G, Cannizzaro O, Gasbarrini GB. Flora microbica e contaminazione intestinale:fisiopatologia, clinica e attualità terapeutiche. 2003 Pacini editore;
  2. Berg RD. The indigenous gastrointestinal microflora. Trends Microbiol 1996;4:430-5.
‹ Torna all'indice
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Informazioni per i Pazienti

Ultimo aggiornamento:

Legatura elastica delle emorroidi
Leggi ›

L'Esperto Risponde

Stefano Mancini
stedoc@tiscalinet.it

Lettere al presidente

Dott. Francesco Selvaggi
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Francesco Selvaggi.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Mediolanum-logo
Partner
AIGOAIUGCICSIUD