Intervista al Dott. Francesco Bianco

Dal 2011 è attivo sul territorio della ASl-NA3 sud (1.050.000 ab.) un programma di screening per le neoplasie colorettali. Il programma è innovativo in quanto articolato non più su 2 ma su 3 livelli mediante una convenzione“non onerosa” tra la ASL-NA3 sud(I livello: sangue occulto, II livello: endoscopia)e l’Istituto dei Tumori di Napoli IRCCS “G. Pascale” (III livello:trattamento multidisciplinare e chirurgico in un centro specializzato). Questa impostazione corrisponde a due esigenze inemendabili. La prima è l’esigenza cientifica, oltre che etica, di coniugare due concetti fondamentali: la precocità della diagnosi e la quality assurance del trattamento indistintamente per tutti i pazienti, due temi che costituiscono hot topics della letteratura scientifica dell’ultimo decennio. La seconda è la necessità di rendere più facile se non automatico, per tutti i pazienti, un accesso agevolato ai percorsi accreditati di diagnosi e terapia (PDT). In tal senso il protocollo interaziendale adottato a Napoli si ascrive nell’ambito di una serie di iniziative della Soc It di Chir ColoRettale, quale esperienza pilota sul territorio nazionale al fine di creare una rete indispensabile per una condivisione dei dati, sia per motivi scientifici che di programmazione sanitaria oculata delle già esigue risorse. Vai all’intervista del Corriere

31/07/2014
‹ back
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Coloproctological diseases and procedures

Last insertion:

Toilet Training
Read ›

The Expert Replies
Francesco Ferrara
frr.fra@gmail.com
Lettere al presidente

Dott.ssa Paola De Nardi
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott.ssa Paola De Nardi.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIGOAIS ChannelAIS ChannelAIUGAIUGCICCICSIUDSIUD