Intestino irritabile

sinonimo di sindrome da _ _ o sindrome dell’ _ _ (acronimo SII)

Comune disordine funzionale caratterizzato da una combinazione variabile, negli individui affetti, diversa anche in diversi periodi della vita nello stesso soggetto, di dolore addominale, diarrea e/o stipsi. Non ne sono note con chiarezza le cause organiche e la diagnosi deve essere necessariamente di esclusione. Data la difficoltà di inquadramento, sono stati accettati i Criteri di Roma III per una sua definizione, nonchè per la differenziazione in sottotipi in relazione alle manifestazioni cliniche. La sua insorgenza, tutt’ora dibattuta e oggetto di studi, viene fatta risalire ad una forma di ipersensibilità intestinale, ma anche a forme post-infettive. Di recente è stata dimostrata la possibilità di ricreare i sintomi da SII iniettando nel lume colico di soggetti sani il supernatante di biopsie della mucosa di soggetti con SII; ciò fa ipotizzare un’alterata creazione di messaggi tra la mucosa e le terminazioni nervose intestinali. Il ruolo dei recettori della serotonina risulta dimostrato sia nei casi a prevalenza di diarrea [5-HT(3)] che di stipsi [5-HT(4)]. Uno dei test di valutazione di severità è chiamato Indice, o indicatore di gravità dei disturbi funzionali colorettali (ingl. The Functional Bowel Disorder Severity Index (FBDSI).

  1. Drossman DA, Camilleri M, Mayer EA, M.D. Whitehead WE. AGA technical review on irritable bowel sindrome. Gastroenterology 2002;123(6):1108-1131
  2. Robin D. Rothstein MD Irritable Bowel Syndrome, Med Cl of North Am 2000; 84 (5) 213-27;
  3. Gwee KA, Collins SM, Marshall JS, Underwood JE, Moochala SM, Read NW. Evidence of inflammatory pathogenesis in postinfectious irritable bowel syndrome . Gastroenterology 2001;114:758
  4. Dorn SD, Palsson OS, Thiwan SI, Clark WC, Kanazawa M, van Tilburg MA, Drossman DA, Scarlett Y, Levy RL, Ringel Y, Crowell MD, Olden KW, Whitehead WE. Increase colonic pain sensitivity in irritable bowel syndrome is result of an increased tendency to report pain rather than increased neurosensory sensitivity. Gut 2007;56(9):1202-9.
  5. Lawal A, Kern M, Sidhu H, Hofmann C, Shaker R. Novel evidence for hypersensitivity of visceral sensory neural circuitry in irritable bowel syndrome patients. Gastroenterology 2006;1:267-70.
  6. Nozu T, Kudaira M, Kitamori S, Uehara A. Repetitive rectal painful distention induces rectal hypersensitivity in patients with irritable bowel syndrome. J Gastroenterol 2006 Mar;41(3):217-22.
  7. Truong TT, Naliboff BD, Chang L.Novel techniques to study visceral hypersensitivity in irritable bowel syndrome. Curr Gastroenterol Rep 2008;10(4):369-78.
  8. Buhner S, Li Q, Vignali S, Barbara G, De Giorgio R, Stanghellini V, Cremon C, Zeller F, Langer R, Daniel H, Schemann M. Activation of human enteric neurons by supernatants of colonic biopsies from patients with irritable bowel syndrome.
    Gastroenterology 2009 Jul 10 (in press).

La maggioranza dei soggetti con _ _ _ riferisce un cambiamento delle abitudini dell’alvo insorte durante l’adolescenza o la prima età adulta.
Le modificazioni sono progressive e tendono a stabilizzarsi sull’alternanza stipsi-diarrea, con predominanza di uno dei due sintomi. La stipsi è solitamente presente all’inizio in modo episodico. Diviene poi progressivamente più abituale e spesso peggiora nel tempo, resistente a
lassativi e clisteri. Si associa speso il dolore addominale, alleviato dall’ evacuazione o dalla flatulenza.
La diarrea è caratterizzata da feci di consistenza ridotta e di piccolo volume, da insorgenza solitamente improvvisa al mattino e/o dopo i
pasti, assciata spesso al dolore addominale che caratteristicamente si attenua poco dopo l’evacuazione.
Alterazioni psicologiche quali: depressione, ansia, difficoltà nella concentrazione, sono state notate dal 70 al 90% dei soggetti affetti da SII aggravati dallo stress o da tensioni emotive. Stress ed emozioni possono scatenare un aumento della motilità intestinale sia nei soggetti normali che nei pazienti con SII, ma questi ultimi sembrano essere più sensibili. Il fatto che sintomi psichici siano presenti in altri pazienti con sindromi dolorose croniche e, del resto, ogni altro disturbo funzionale cronico coloproctologico), peraltro, lascia spazio al dubbio che il disagio psicologico sia conseguenza e non causa del disturbo. Le cause dell SII non sono ancora identificate. (modificato da www.siccr.org)

‹ Back to the index
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Coloproctological diseases and procedures

Last insertion:

Toilet Training
Read ›

The Expert Replies

Gaetano Gallo
dr.gaetanogallo@libero.it

Lettere al presidente

Dott. Roberto Perinotti
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Roberto Perinotti.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIUGCICSIUD