Riflesso inibitorio retto-anale (RIRA)

Riflesso intrinseco e fisiologico, proprio del complesso neuromotorio parietale anorettale, che consiste nella inibizione della abituale, tonica contrazione dello sfintere anale interno in risposta ad un aumento di pressione endorettale ≥ 20 cc. Il RIRA si manifesta anche ad ogni tentativo di defecazione o di espulsione di un palloncino endorettale durante la MAR. Si ritiene che l’inibizione sfinteriale interna sia conseguente alla distensione della parete rettale. All’inibizione consegue per rilasciamento della muscolatura liscia sfinteriale interna una caduta di pressione entro il canale anale prossimale (che perdura normalmente per circa 10-20 secondi alla insufflazione di 20-40 cc durante il test in MAR) e rende possibile il campionamento sensoriale anale interno (Vedi Riflesso di campionamento rettoanale o Sampling). L’elicitazione del riflesso anale è un test obbligatorio sia in MAR che in EMGp. Ogni punteggio diverso da 0 (0 = normalità del RIRA) rende indicata una EMGp e, fino a diversa prova elettromiografica, va considerato indice di possibile denervazione del neurone pudendo (1 punto in caso di riduzione del riflesso e 2 in caso di assenza).

‹ Back to the index
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Coloproctological diseases and procedures

Last insertion:

Toilet Training
Read ›

The Expert Replies

Gaetano Gallo
dr.gaetanogallo@libero.it

Lettere al presidente

Dott. Roberto Perinotti
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Roberto Perinotti.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIUGCICSIUD