Lettera del Presidente – Natale 2021

Carissimi Amici e Soci SICCR,

è la prima volta che scrivo a tutti Voi quale nuovo Presidente della Società eletto nel corso dell’ultimo Congresso Nazionale di Napoli. Innanzitutto desidero ringraziarVi tutti di cuore anche a nome dei colleghi del nuovo Consiglio Direttivo per la fiducia e l’onore che ci sono stati accordati.

Consentitemi, altresì, di ringraziare il Past-President Roberto Perinotti e tutto il precedente Direttivo per l’immenso lavoro svolto negli ultimi due difficilissimi anni di mandato.

Ho accettato questa carica con umiltà e gratitudine conscio che tale ruolo istituzionale richiederà grande impegno, disponibilità e dedizione alla società. Rivestire il ruolo di presidente della SICCR comporta l’obbligo di raccogliere nuove sfide ed affrontare tutte le problematiche che il futuro ci riserverà, ma anche la consapevolezza di avere alle spalle un’enorme eredità e patrimonio culturale ed umano che ti supportano, patrimonio da preservare ed incrementare, prodotto da chi mi ha preceduto e da tutti i soci, dal più anziano Past-President al più giovane socio, e che costituisce l’essenza del prestigio e dell’immagine della Società in Italia e all’estero.

In tal senso sono qui a chiedere la collaborazione di ciascuno di voi affinché la società sia sempre più la casa comune di tutti i colleghi che con passione vorranno collaborare, pronta a raccogliere sia le istanze individuali di ciascuno dei soci ma anche quelle più pressanti che ci giungeranno dal paese.

Non posso esimermi dal menzionare le difficoltà dovute all’epidemia di COVID che in questo momento tutti viviamo, ma sono certo che con l’aiuto di tutti, e nel solco già tracciato dal precedente CD, riusciremo a mettere in atto le iniziative necessarie a far fronte a tutti i problemi che si porranno.

La pandemia ha imposto un’accelerazione verso l’utilizzo di nuove procedure e forme organizzative di lavoro, in particolare nel mondo sanitario, come la telemedicina, l’adozione dei webinar, la formazione a distanza e tanto altro; in realtà tutto questo era già nell’aria spinto dall’avanzare della tecnologia che non ti permette di non essere al passo coi tempi, e pertanto sarà compito della società non solo mantenere tutte le implementazioni tecnologiche già adottate, ma anche in futuro di migliorarle sia in termini qualitativi e quantitativi che di diffusione sul territorio nazionale.

L’Unione europea ha varato il programma noto come “Next Generation EU” nell’ambito del quale rientra il ben noto Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) diviso in 6 missioni, la VI missione di tale piano prevede il capitolo “salute”.
Senza dilungarmi in tecnicismi, il piano prevede il riammodernamento a 360 gradi della rete sanitaria nazionale e coinvolgerà tutte le Società Scientifiche almeno per quanto attiene alle problematiche più squisitamente tecniche. Solo per citarne alcune: la revisione del DM 70 del 2015 (che definisce gli standard qualitativi, tecnologici, strutturali e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera), riformulazione del sistema DRG (a cui il Ministero e le Società Scientifiche stanno già lavorando da tempo), profili organizzativi, nuovi profili di accreditamento, Percorsi Diagnostico-Terapeutici Assistenziali (PDTA), Piano Nazionale Esiti (PNE), Board per aree specialistiche post scuola di specializzazione (pe. Board in chir colo-proctologica, etc), telemedicina per reti assistenziali territoriali ed ospedaliere e, dopo un periodo di moratoria dovuta alla pandemia, si riproporrà in modo più stringente la tematica degli obblighi formativi e del ruolo delle società scientifiche provider come la
nostra.

Per affrontare tutte queste sfide credo che la Società debba incrementare tutte le possibili collaborazioni con le istituzioni preposte e con le altre Società Scientifiche nell’interesse comune del paese, ed in qualità di presidente sono certo del contributo che come sempre ciascun socio potrà offrire alla società.

Una nota particolare meritano i rapporti societari sia con altre società nazionali che con l’ESCP, nostra Società Europea di riferimento, sia per il tramite del nostro “Rappresentante Nazionale” che per le attività di tanti nostri soci. Sarà impegno mio e del CD di porre in atto tutte le iniziative necessarie a favorirne l’implementazione.

Per quanto attiene ai cambiamenti societari ritengo mandatorio ed improrogabile un adeguamento della nostra Società in tema di “pari opportunità” a prescindere ed anticipando, con iniziative societarie, quelli che saranno gli eventuali standard (attualmente inesistenti) imposti dal sopra citato PNRR, in tal senso assicurerò per il prossimo futuro il mio impegno e quello del Consiglio Direttivo.

Dopo tanti anni di attività sono sempre più convinto che i giovani colleghi sono la vera anima effervescente di ogni società scientifica, ne costituiscono il motore e la finalità nella loro formazione, ed è per questo che intendo dare fin dall’inizio la mia completa disponibilità a qualsiasi iniziativa ed istanza che possa favorirne l’inserimento nelle attività societarie. Per affrontare tutto quanto sopra in premessa e mettere in atto tutte le iniziative ed i programmi sarò affiancato da un gruppo di lavoro di alto livello professionale e scientifico, che tutti voi conoscete e che desidero menzionare e ringraziare
fin da ora per il supporto che daranno a me e alla società: Paola De Nardi (Vicepresidente), Gaetano Gallo (Segretario), Marco La Torre (Tesoriere), Corrado Bottini, Renato Costi, Ugo Grossi, Mauro Pozzo, Marcella Rinaldi, Emanuele Urso, Marina Fiorino (segreteria), Domenico Aiello (Revisore dei Conti), Ferruccio Boffi (Revisore dei Conti), Luigi Boccia (Revisore Supplente).

Il nuovo CD ha già iniziato le prime riunioni di lavoro e presto saranno resi noti i componenti delle Commissioni, delle Sezioni ed i Rappresentanti Regionali che costituiscono la struttura portante della Società nelle sue articolazioni scientifiche e territoriali.

Infine, voglio estendere a tutti Voi e alle Vostre famiglie un caloroso augurio di Buon Natale, buone feste e di buon anno nuovo per il 2022.

Francesco Bianco
Presidente SICCR


Clicca qui per visualizzare l’allegato

22/12/2021
‹ indietro
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Malattie e procedure coloproctologiche

Ultimo aggiornamento:

Ragade Anale
Leggi ›

L'Esperto Risponde
Corrado Bottini
scrivi@corradobottini.com
Lettere al presidente

Dott.ssa Paola De Nardi
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott.ssa Paola De Nardi.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIGOAIS ChannelAIS ChannelAIUGAIUGCICCICSIUDSIUD