Probiotici

ingl. probiotics

Termine usato per la prima volta da Lilly e Stillwell per descrivere sostanze secrete da un organismo capaci di stimolare la crescita di un altro organismo Microrganismi vivi capaci di influenzare positivamente l’ospite umano o animale, migliorandone l’equilibrio microbico intestinale. Diversi prodotti alimentari tradizionali, quali yogurt e latte fermentato, i quali contengono essenzialmente _ sembrano poter apportare benefici all’organismo, perché contengono substrati prebiotici con un’azione specifica di sostegno per l’impianto e la crescita della flora batterica. Consapevolmente o meno, sia i _ che i prebiotici fanno parte integrante della dieta abituale di molte persone, poiché l’idea salutistica, legata al consumo di latte e derivati fa parte da anni dell’immaginario collettivo.

  1. Vertuani S, Manfredini S, Bracioli G Probiotici e prebiotici. UImpieghi attuali e prospettive future Integratore nutrizionale
    2001;4:26-32;
  2. Stanton C Gardiner G Meehan H. Market potential for probiotic.s Am J Clin Nutr 2001;73:476S-483S;
  3. McFarland LV, Dublin S. Meta-analysis of probiotics for the treatment of irritable bowel syndrome. World J Gastroenterol 2008;14
    (17):2650-61.
  4. de Vrese M, Schrezenmeir J. Probiotics, prebiotics, and synbiotics. Adv Biochem Eng Biotechno 2008;111:1-66.
‹ Torna all'indice
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Informazioni per i Pazienti

Ultimo aggiornamento:

Stomie Cutanee
Leggi ›

L'Esperto Risponde

Stefano Mancini
stedoc@tiscalinet.it

Lettere al presidente

Dott. Francesco Selvaggi
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Francesco Selvaggi.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Gloria-Med-PharmaNeopharmed-Gentili
Partner
AIGOAIUGCICSIUD