Colica (dal gr. Colon, intestino)

Dolore intenso e tipicamente crampiforme e non bene localizzato, causato dalla contrazione spastica della parete di un organo cavo (intestino, pelvi renale, uretere, vescica, utero, colecisti, coledoco, etc.), in rapporto alla presenza di calcoli, flogosi, polipi, parassiti, o talora a stress, disidratazione, e altri fattori funzionali (es. colica pieloureterale o cosiddetta _ renale funzionale = sine materia) con caratteristiche e semeiotica peculiari per ogni organo.

‹ Torna all'indice
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Malattie e procedure coloproctologiche

Ultimo aggiornamento:

Sottoporsi ad un Intervento Chirurgico al tempo della Pandemia COVID 19
Leggi ›

L'Esperto Risponde

Gaetano Gallo
dr.gaetanogallo@libero.it

Lettere al presidente

Dott. Roberto Perinotti
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Roberto Perinotti.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIUGCICSIUD