Sigmoidocéle (definizione e classificazione)

Vedi anche drocéle ed enterocéle.

Protrusione del peritoneo tra retto e vagina contenente il colon sigmoideo, che può di fatto adagiarsi sulla parete anteriore del retto. Esso è classificato, come l’enterocele, in base alla posizione del punto più basso dell’ansa colica durante la spinta evacuativa in corso di defecografia: 1° grado: l’estremo dell’ansa sigmoidea è a livello della linea pubo-coccigea; 2° grado: l’estremo dell’ansa sigmoidea è al di sotto della linea pubo-coccigea ma al di sopra della linea ischio-coccigea; 3° grado: l’estremo dell’ansa sigmoidea è al di sotto della linea ischio-coccigea.

‹ Torna all'indice
Dizionario
Cerca medico
Centri U.C.P.
Malattie e procedure coloproctologiche

Ultimo aggiornamento:

Sottoporsi ad un Intervento Chirurgico al tempo della Pandemia COVID 19
Leggi ›

L'Esperto Risponde

Gaetano Gallo
dr.gaetanogallo@libero.it

Lettere al presidente

Dott. Roberto Perinotti
Rubrica diretta a quanti volessero porre dei quesiti al Presidente SICCR, Dott. Roberto Perinotti.

presidenza@siccr.org

Informazione pubblicitaria
Partner
AIGOAIUGCICSIUD